Yoga

Cos’è lo Yoga?

Lo yoga è una filosofia pratica, un percorso di conoscenza di sé verso lo sviluppo e la comprensione della nostra vera natura. Yoga deriva dal prefisso yug che, in sanscrito, significa unire, leggare. Lo yoga è connessione, unione con il tutto ciò che esiste. Nel mondo Yoga ci sono diverse modalità o tipo di pratiche, qua stiamo specificamente parlando dello Hatha Yoga Tradizionale.

Hatha Yoga, dal sanscrito, significa Yoga della forza. Ha e Tha significano anche, rispettivamente, sole e luna o le due forze oposte, femminile e maschile, l’inspirazione e l’espirazione, oppure apana e prana, cio è, due energie che si emergono insieme al centro del corpo per trasformarci. Nella filosofia tantrica è attraverso questa energia che riusciamo ad avere la liberazione dalla sofferenza o dall’inerzia.

Nonostante lo Yoga abbia la componente della pratica fisica (asana) e della forza, questo non è il punto centrale dello Yoga. Per Patanjali (il grande master o mestre dello yoga responsabile per gli Yoga Sutras o “Yoga Sutras di Patanjali” – un libro essenziale per comprendere a fondo gli insegnamenti dello yoga), si dovrebbe considerare che ci sono otto parti o braccia dello yoga (Ashtanga yoga), le posizioni per esempio rappresentano solo una piccola parte di questi otto passi.

La parte fisica è un momento di riscaldamento, apertura del corpo, rimozione di energia stagnante, raforzzamento del corpo per migliorare la postura, oltre ad essere un punto di partenza per muovere intensamente il flusso di energia vitale (prana) attraverso i nadi (i canali energetici). L’Hatha Yoga, quindi, prepara il corpo fisico ed energetico ad esplorare il sentiero della conoscenza di sè per trovare quel punto di contentezza e pace infinita.

Lo Yoga è il pilastro della mia vita e il lavoro che svolgo è l’ Hatha Yoga Tradizionale, che è di origine tantrica e fa parte della filosofia Samkhya in cui il lignaggio è conosciuto come Sri Vidya, una catena ininterrotta tradizionale o “parampara” che significa “gli insegnamenti dall’uno all’altro attraverso le parole” .Questa conoscenza è stata tramandata dall’antichità ai giorni nostri parlando dell’aspetto essenziale del sentiero yogico, della scoperta della nostra essenza.

Il vero Yoga si scopre attraverso la pratica costante, nella curiosità di scoprire te stesso e la tua connessione con tutto cio che esiste. Lo yoga è la pratica che ci porta alla piena unione del sé e del sé supremo. È lo sforzo di riconnettersi con l’universo, pura luce, la natura o pura coscienza.

Tantra, in sanscrito, significa intreciare, o l’atto di intrecciare le cose insieme. TAN significa espansione, diffusione mentre TRA, liberazione. Tantra È LA SCIENZA della comprensione, gestione ed espansione dell’energia attraverso l’esperienza della vita, l’espansione dell’ordinario stato di coscienza.

Il tantra riconosce la natura divina di tutte le cose. E l’essere umano, attraverso un corpo fisico, energetico, mentale e spirituale, è in grado di sperimentare e comprendere la realtà profonda per ottenere la liberazione (moksha). Vale la pena ricordare che quando parlo di tantra, non mi riferisco al lignaggio della mano sinistra, che si rivolge direttamente alla sessualità, ma alla mano destra, che è legata al lavoro interno e all’uso dell’energia vitale per l’elevazione spirituale e per l’ottimizzazione della potenza dell’essere in tutti i suoi aspetti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: