Ciao 2020, benvenuto 2021!

Che anno … voglio dire davvero … che anno, ragazzi!

Il 2020 è stato pieno di alti e bassi per tutti noi. Fermiamoci un momento, chiudiamo gli occhi e pensiamo alle cose di cui siamo grati in questo momento. Che sia stato uno degli anni più difficili della tua vita, o uno dei migliori, penso che ci sia sempre qualcosa di cui essere grato.

Riflettendo sull’ultimo anno, sembra appropriato appoggiarsi alla filosofia dello yoga. Per me, la filosofia dello yoga mi aiuta a dare un senso alla mia esperienza umana. Soprattutto l’argomento del karma. Lo yoga dice molto sul karma.

Lo yoga dice che ci sono tre tipi / percorsi di karma. Un percorso in cui siamo nati … è predeterminato e non ha senso cercare di cambiarlo. È assoluto. Determina l’ora e il luogo della nostra nascita e alcuni importanti eventi predeterminati che accadono nel corso della nostra vita che aiutano a plasmare chi siamo, ad esempio l’attuale pandemia globale.

Il secondo percorso coinvolge le cose che “probabilmente” accadranno in base alle azioni che abbiamo intrapreso in questa (e in quelle passate) vite. Questo percorso non è assoluto ma ha un certo slancio. Lo yoga dice che con uno sforzo sufficiente (tapas e studio individuale) possiamo riscrivere la nostra storia. Quella giusta azione ora può cambiare la traiettoria del nostro futuro.

Anche il terzo percorso è sotto il nostro controllo. Parla direttamente alla nostra libertà di scegliere come gestire noi stessi e le nostre emozioni. È lastricato dal modo in cui rispondiamo e ci comportiamo nel mondo. Dice che le scelte che facciamo momento per momento determineranno alla fine il nostro destino.

Quindi, anche se non possiamo controllare le cose che accadono intorno a noi, possiamo scegliere come rispondere e come agire. La vita ci offre un numero infinito di sfide, cambiamenti e opportunità per crescere, ma ci sono un numero altrettanto infinito di modi in cui possiamo scegliere di rispondere a quei cambiamenti. Scegliamo come ci presentiamo nel mondo.

Un modo per presentarti è essere onesto con te stesso e riconoscere dove ti trovi oggi, senza giudizio. Fare la pratica con buona volontà e intenzione, con dedizione e devozione e senza attaccarsi ai risultati. Ascoltare profondamente e semplicemente fare il meglio che puoi con le risorse che hai.

E forse questo è l’insegnamento più importante di tutti. Che facciamo il meglio che possiamo.

Mi è piaciuto molto essere online e in presenza per un po ‘di tempo con te quest’anno, anche se è arrivato con alcune sfide. In qualche modo siamo rimasti connessi durante un periodo di grande disconnessione. La comunità dello yoga mi riempie di speranza ogni giorno che ci stiamo muovendo verso uno stato dell’essere più consapevole e sveglio. Quindi grazie per aver praticato, per prenderti cura di te stesso. Sappi che i tuoi sforzi qui aiutano a rendere il mondo un posto migliore.

Una riflessione conclusiva:

Come esseri umani, facciamo questa cosa divertente in cui aspettiamo il nuovo anno per stabilire nuove intenzioni. Quindi ecco la mia domanda per te … perché non vivere intenzionalmente ogni singolo giorno?

Grazie mille a tutti per il supporto. Spero che tu abbia avuto un po ‘di tempo per riposarti durante le vacanze. Che tu sia fisicamente con la tua famiglia o separato da restrizioni, tempo o continenti … sappi che hai sempre supporto.

Buon Anno Nuovo a tutti, portiamo amore, fiducia e fede con noi mentre entriamo nel prossimo anno con gli occhi (tutti e tre) ben aperti. Vi voglio bene.



*Traduzione e adattamento in italiano dal testo scritto da Bec Isaacs Yoga

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: